La voce del mare: l’organo marino suonato dalle onde

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someonePin on PinterestShare on Google+Share on Tumblr
Immaginate di sedervi su dei gradini a fissare l'orizzonte al tramonto che si perde nel mare, e voi completamente immersi nei vostri pensieri a sognare. Cosa manca? Una musica di sottofondo. Se però vi trovate a Zara, in Croazia, avrete anche questa: sulla banchina del porto potrete addirittura ascoltare la sinfonia creata dalle onde. L'organo marino è opera, o meglio magia, dell'architetto Nikola Basic che ha reso ancora più suggestivo il più bel tramonto del mondo secondo Alfred Hitchcock. Trentancinque canne di polietilene, incastonate sotto i gradoni bianchi che diradano verso il mare, vibrano grazie al moto ondoso dell'acqua e all'aria marina. La sinfonia "suonata" dal mare varia su sette accordi e cinque tonalità, tipici della musica dalmata, e fuoriesce dagli appositi fori della pavimentazione. Zara fu gravemente distrutta durante la Seconda Guerra Mondiale, è anche questa opera fa parte di un progetto di riqualificazione della costa della città.  

Altri post assolutamente da leggere: