I film in uscita il 27 agosto 2015

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someonePin on PinterestShare on Google+Share on Tumblr

Ecco i film in uscita per l’ultimo giovedì d’agosto.

Minions  I piccoli esserini gialli che vengono da lontano non sono nati nel laboratorio sotterraneo di Gru: la loro è una popolazione antica, che ha conosciuto la preistoria e l’Egitto dei faraoni, sempre alla ricerca di un “cattivo” da seguire. Dal T-Rex a Napoleone, da Dracula allo Yeti, i piccoletti gialli hanno visto i loro padroni ideali uscire man mano dalla Storia, al punto da ammalarsi di collettiva depressione. Finché un giorno, uno di loro, il minion Kevin, ha deciso di abbandonare la grotta polare del ritiro forzato e di avventurarsi fino in California, dove i più cattivi di tutto il mondo sono riuniti. La tappa successiva? Londra, per rubare niente meno che la corona d’Inghilterra. Seguiamoli nelle loro avventure. Regia di Pierre Coffin, Kyle Balda. Con Sandra Bullock, Jon Hamm, Michael Keaton, Allison Janney, Steve Coogan. Durata 91 minuti circa. In programmazione in 733 sale cinematografiche.

minions_2015.siblogga

Taxi Teheran – Un taxi attraversa le strade di Teheran in un giorno qualsiasi trasportando passeggeri di diversa estrazione sociale. Alla guida però non c’è un conducente qualsiasi ma Jafar Panahi, il regista del documentario impegnato proprio a girare un altro film “proibito”. Regia di Jafar Panahi. Con Jafar Panahi Genere Drammatico. Durata 82 minuti circa. In programmazione in 38 sale cinematografiche.

1acd2ea6-c2d1-4a3f-b857-bb3926cf032d

Professore per amore – Keith Michaels sceneggiatore di successo è ora snobbato dall’impresa cinematografica. Alla ricerca di un lavoro per sostenere il divorzio, si trova praticamente costretto ad accettare l’offerta di un corso di sceneggiatura in un’università decentrata: a Binghamton dalle parti di New York. A classe formata, senza nessuna voglia di insegnare, lavoro che ritiene inutile, cerca di fare il meno possibile. Sarà però costretto dalle circostanze a impegnarsi anche grazie alla presenza di due studentesse decisamente molto diverse tra loro. Regia di Marc Lawrence. Con Hugh Grant, J. K. Simmons, Marisa Tomei, Allison Janney, Chris Elliott. Durata 106 minuti circa. In programmazione in 125 sale cinematografiche.

Qualcosa di buono – Quando Kate comincia ad avvertire i primi sintomi di una malattia progressiva e invalidante, la vita che ha condotto fino a quel momento si sgretola con crudele rapidità. Ferita nell’anima, ancor prima che nel fisico, Kate insiste per assumere come badante la giovane Bec, universitaria caotica e inesperta, dotata però della carica vitale di cui lei ha disperatamente bisogno. Regia di George C. Wolfe. Con Hilary Swank, Emmy Rossum, Josh Duhamel, Stephanie Beatriz, Jason Ritter. Durata 104 minuti circa. In programmazione in 155 sale cinematografiche.

qualcosa_di_buono7

La bella gente – Alfredo e Susanna, lui architetto e lei psicologa trascorrono i fine settimana in una casa in campagna fuori Roma. Un giorno Susanna vedendo una giovane prostituta maltratta decide di aiutarla portandola inizialmente nella casa e successivamente a Roma per garantirle un futuro migliore. Tra molte incertezze e nonostante la grettezza di una coppia di amici, tutto sembra procedere bene, fino all’arrivo di un elemento inatteso che  provvederà a turbare la pace delle coscienze. Regia di Ivano De Matteo. Con Monica Guerritore, Antonio Catania, Iaia Forte, Giorgio Gobbi, Victoria Larchenko. Durata 98 minuti circa. In programmazione in 26 sale cinematografiche.

In un posto bellissimo – Lucia vive un’esistenza apparentemente tranquilla con il marito e il figlio nella provincia piemontese. La donna appare per lo più inconsapevole: delle distrazioni del marito, delle frequentazioni del figlio, dei propri desideri nascosti. Dentro di lei si cela il ricordo di un evento traumatico che le viene ricordato costantemente dalla presenza nel paese di una donna non incattivita dal dolore ma resa malinconica dalla solitudine. Fuori dal negozio di fiori in cui lavora, Lucia intrattiene un dialogo con Feysal, un ragazzo immigrato che campa alla giornata, che è l’unico momento autentico della sua vita programmata e prevedibile. L’altro scambio significativo è quello con Angelo, un insegnante di guida che fin dal nome si fa protettore della ricerca di indipendenza della sua alunna. Regia di Giorgia Cecere. Con Isabella Ragonese, Alessio Boni, Piera Degli Esposti, Paolo Sassanelli, Michele Griffo. Durata 100 minuti circa. In programmazione in 53 sale cinematografiche.

Love is in the Air. Turbolenze d’amore – Per una strana coincidenza Julie e Antoine che tre anni prima hanno avuto una relazione, si ritrovano vicini di posto in aereo, su un volo intercontinentale diretto da New York a Parigi. Lei farebbe di tutto per evitarlo, lui prova a spiegarle ciò che in tre anni di silenzio non è riuscito a fare: il reale motivo della loro rottura e i suoi veri sentimenti. Regia di Alexandre Castagnetti. Con Ludivine Sagnier, Nicolas Bedos, Jonathan Cohen, Arnaud Ducret, Brigitte Catillon. Durata 96 minuti circa. In programmazione in 32 sale cinematografiche.

Mirafiori Lunapark – Franco, Delfino e Carlo sono amici da sempre e in pensione da troppo, annoiati dalle passeggiate nel quartiere e alle prese con discussioni coi figli, che cercano lavoro, lo perdono o lo scansano. I tre pensionati decidono così di occupare la fabbrica dove per trentacinque anni hanno lavorato, ma che ormai  è dismessa e dimenticata, per ridarle respiro e dignità. I loro antichi padroni però, ancora una volta metteranno in cassa integrazione le loro speranze, intimidendoli e allontanandoli. Regia di Stefano Di Polito. Con Alessandro Haber, Antonio Catania, Giorgio Colangeli, Tiziana Lodato, Carlo Marrapodi. Durata 75 minuti circa. In programmazione in 5 sale cinematografiche.

img_8014orizzontale-foto-di-simone-martinetto1

Il terzo uomo – Capolavoro di spionaggio tratto da Graham Greene. Regia di Carol Reed. Con Orson Welles, Joseph Cotten, Alida Valli, Trevor Howard, Bernard Lee. Durata 104 minuti circa. In programmazione in 8 sale cinematografiche.Il grande quaderno – Un film che si divide tra la fedeltà a un romanzo e la ricerca di una messa in scena che mostra il processo di disumanizzazione della guerra subito dai protagonisti. Regia di Janos Szasz. Con László Gyémánt, András Gyémánt, Piroska Molnár, Ulrich Thomsen, Ulrich Matthes. Durata 113 minuti circa. In programmazione in 10 sale cinematografiche.

Partisan – Kleiman usa questo fil per raccontare in forma metaforica la tragedia dei bambini soldato cui è proibita la disobbedienza alla regola omicida. Regia di Ariel Kleiman. Con Vincent Cassel, Nigel Barber, Jeremy Chabriel, Florence Mezzara, Sapidah Kian. Durata 98 minuti circa. In programmazione in 15 sale cinematografiche.

A Blast – Syllas Tzoumerkas rovista nel cestino della spazzatura di una singola famiglia per svelare il degrado più vasto di una terra intera. Regia di Syllas Tzoumerkas. Con Aggeliki Papoulia, Vassilis Doganis, Maria Filini, Themis Bazaka, Giorgos Biniaris. Durata 83 minuti circa. In programmazione in 9 sale cinematografiche.

Altri post assolutamente da leggere: