Dismaland: il tetro parco giochi di Bansky

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someonePin on PinterestShare on Google+Share on Tumblr
"E vissero felici e contenti". Ogni favola Disney che si rispetti si conclude con questo finale: persone ridenti, uccellini che canticchiano, atmosfere zuccherose. Ma, provate a capovolgere le trame romantiche e sognanti in incubi contemporanei, aggiungete un abbondante pizzico di ironia e un altissimo senso della provocazione: otterrete Dismaland, il nuovo "parco dei divertimenti" firmato Bansky. dismaland-map L'elusivo e irriverente artista inglese, che si è sempre distinto per l'alone di mistero di cui si circonda, ha ancora una volta sorpreso tutti con un colpo davvero scenico. Dopo giorni di speculazione su quanto stava succedendo a Weston-super-Mare, località costiera ma non proprio ridente del Sommerset in Gran Bretagna, il segreto è finalmente stato svelato: domani, 22 agosto, aprirà il parco "al contrario" che tra tetre installazioni che stravolgono i personaggi e le storie Disney, e inquietanti giostre, si presenta come denuncia e richiamo per la società. BanksyDismalandAug15_large   6713554-3x2-700x467 Bansky ha pensato a tutto, riuscendo ad irridere personaggi e clichè tipici dei Luna Park. Il lido di Weston-super-Mare è ora sovrastato da un castello grigio, fatiscente e cadente con un laghetto in cui non sguazzano pesciolini e rospi pronti a trasformarsi in principi azzurri, ma barconi che trasportano immigrati. La dolce sirenetta Ariel abbandona la sua perfezione per mostrarsi contorta e sfigurata come se stesse trovando qualche difficoltà nel download dal web. Cenerentola, la principessa per eccellenza, subisce una sorte ancora peggiore (che ricorda molto la triste morte di Lady Diana): giace infatti accasciata e forse senza vita o comunque mai arrivata al ballo, sulla sua carrozza incantata rovesciata e distrutta dopo un terribile incidente, coi cavalli stramazzati al suolo e di fianco i paparazzi accorsi per scattare fotografie.   6713542-3x2-700x467 Il personale è  volutamente irritabile e scontroso, si vendono palloncini con la scritta "sono un imbecille" e l'ingresso è fortemente sconsigliato ai più piccoli. Volete un hot-dog? Il cartello del chiosco vi invita prima a scoprire di che animale sia la carne. Bansky-dismaland-12 AP_915033269702-640x465 Oltre a Bansky, nel parco c'è una lunga serie di capolavori firmati da ben 58 artisti internazionali, tra cui Damien Hirst, Jenny Holzer, Jeff Gillette e Lush. Dismaland rimarrà aperto per 6 settimane e i biglietti, venduti al prezzo di sole 3 sterline, sono prenotabili a partire da stamattina direttamente sul sito www.dismaland.co.uk. Un'esperienza surreale in cui i turisti vagano per il parco con in sottofondo una voce di bambino che ripete da un altoparlante "Ricordate, l'ambizione è pericolosa come l'accontentarsi" e in cui scoprono poco a poco che le fantasie platinate e sfavillanti possono trasformarsi in incubi che rappresentato alla perfezione i disagi e le contraddizioni della società moderna. lead_960

Altri post assolutamente da leggere: