Da Twitter a Snapchat: cosa è cambiato nel mondo dei social?

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someonePin on PinterestShare on Google+Share on Tumblr
A cura di Veronica De Luca Twitter: 140 caratteri, messaggi brevi ed incisivi, diffusione mondiale. La ricetta perfetta per il successo, o almeno lo è stata fino ad ora: da un paio di anni infatti il titolo è sempre in rosso, raggiungendo il minimo dal 2013. La domanda che ci si pone nel quartier generale del sito di microblogging più famoso è: come mai? La risposta non risiede in complicate analisi finanziarie, ma solo e soltanto negli utenti. Infatti dal 2006, anno di fondazione del network, ad oggi sono passati dieci anni, anni in cui la tecnologia ha fatto passi da gigante e le giovani generazioni si sono sempre più avvicinate al mondo dei social. Sono appunto i giovanissimi a dettare oggi le tendenze: è comprensibile quindi come un social nato principalmente per condividere pensieri ed idee, molte delle quali con significato politico o di denuncia sociale, sia passato in secondo piano. Ormai la cosa più importante per far parlare di sé e per farsi ascoltare è l’immagine: più che condividere pensieri si condividono foto, e questo spiega come mai Twitter sia sempre meno usato, mentre si prediligono altri social quali Instagram e il più nuovo Snapchat. apul_patel_snapchat Snapchat è infatti un’applicazione che permette di condividere ed inviare foto e video in tempo reale per un certo periodo di tempo, oltre il quale poi si eliminano automaticamente. Creato nel 2011 a Los Angeles, questo social ha raggiunto la massima popolarità anche grazie alle numerose star che ne fanno uso, ma soprattutto grazie alle nuove generazioni. Infatti la fascia di utenti che maggiormente utilizza quest’app è quella dei giovani compresi tra i 13 e i 23 anni: tale fascia di età  è anche quella più attiva sui social media. Cosa ha reso il fantasmino di Snapchat così popolare?
  • La possibilità di inviare selfie privati o di condividerli sulla propria storia
ed-sheeran-snapchat-still-1450182461
  • Un senso di privacy maggiore rispetto a Instagram e Facebook (le foto e i video si cancellano automaticamente)
  • Il crescente interesse per il sexting (inviarsi messaggi e immagini molto espliciti a sfondo sessuale)
  • La possibilità di seguire i propri idoli in modo ancora più intimo
Jessica-Alba-jessicamalba
  • L’uso di vari filtri (anche stupidi)
tumblr_nw6gmxk83O1rq03t7o1_1280
  • La possibilità di vedere chi ha visualizzato la tua storia e anche chi ha fatto lo screenshot delle tue foto
In una società in cui conta sempre più l’immagine è pertanto comprensibile come social quali Snapchat siano sempre più di tendenza, mentre altri come Twitter siano sempre più in declino. E voi? Cosa aspettate a entrare nel mondo di Snapchat?

Altri post assolutamente da leggere: