Cosa non perdere alla Design Week 2016 pt.1

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someonePin on PinterestShare on Google+Share on Tumblr
A cura di Veronica De Luca La Design Week è ormai alle porte, e tra aperitivi e vernissage per le vie di Milano, ci sono cose che i veri appassionati di design non possono lasciarsi sfuggire. Nati da un incontro tra moda e design, al Salone del mobile sono esposti i frigoriferi d’autore firmati Dolce&Gabbana in edizione speciale: 100 frigoriferi- o per meglio dire, opere d’arte- realizzati da artisti siciliani, ispirati ai colori ed ai motivi di una terra molto cara ai due stilisti. frigodg2 Tra i luoghi oggetto di allestimenti c'è anche l’Hangar Bicocca, in cui ci si può immergere in un percorso interattivo che coinvolge tutti i nostri sensi grazie all'allestimento Architecture as Art, di Pierluigi Nicolin. Quindici opere che permettono al visitatore di guardare l'architettura sotto un nuovo punto di vista: esposti dei campioni tramite cui scoprire il connubio tra architettura e arte, cercando di mostrare il lato artistico e non solo puramente funzionale dell’architettura.ffrra frr Per le vie della città, oltre agli eventi tipici del fuori salone, ci si potrà anche imbattere in alcune delle opere realizzate dallo street artist Biancoshock intitolate Borderlife. Tema principale è proprio la vita ai margini della città, idea evocata dal gioco di parole Borderline e Life. Oggetto delle opere: dei tombini, appositamente arredati e rinnovati.ooopl slslsl

Altri post assolutamente da leggere: