Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someonePin on PinterestShare on Google+Share on Tumblr

Cinti e Proud Project
insieme per un evento speciale
“Wear Red Shoes Against Femicide”

LOCATION
Store Cinti
Via Indipendenza, 12
Bologna

OPENING
25 Novembre 2013 dalle h.18.30

DATE
Dal 26 Novembre all’8 Dicembre dalle h.10.00 alle h. 20.00

Bologna 2013 – Il mondo della moda, fonte d’ispirazione per ogni generazione, lancia il suo messaggio contro la violenza sulle donne. Le scarpe rosse diventano il simbolo di denuncia per dire a gran voce: Mettiamo fine al Femminicidio. Ispirato da Elina Chauvet e la sua “marcia silenziosa delle Zapatos Rojos” nelle piazze del mondo, l’evento “Wear Red Shoes Against Femicide”, nato dalla collaborazione tra il brand di calzature Cinti e il web magazine Proud Project vuol essere un grido per dire basta alla violenza di genere.

Il 25 Novembre, giornata internazionale contro la violenza sulle donne, lo store bolognese di Cinti ospiterà le opere di tre giovani artiste selezionate da Proud Project: Silvia Pasquetto, Valeria Farinella e Noemi Trazzi. La Scarpa rossa, filo conduttore di tutte le immagini, diventa così l’espressione concreta del messaggio che i tre progetti vogliono trasmettere: un messaggio chiaro e forte contro ogni tipo di abuso.

"When I lost my Wings" Silvia Pasquetto

“When I lost my Wings” Silvia Pasquetto

“Abbiamo scelto queste artiste, tre donne appartenenti a tre diverse generazioni, perché ognunadi loro ha una propria visione di femminilità. I loro progetti rispecchiano non solo il loro stile ma soprattutto la loro personale visione della donna nel mondo attuale” spiegano Asta Raiceviciute ed Elena Friso (Direttrice e Fashion Editor Proud Project)

Silvia Pasquetto attraverso le sue immagini interpreta la moda in modo sperimentale, dando vita a delle foto in cui la visione artistica assume connotati estremi. Le opere di Valeria Farinella sono il risultato di un perfetto equilibrio tra moda e arte. Le immagini vanno oltre al semplice scatto, diventando l’espressione di una visione più complessa e completa della moda. Noemi Trazzi, con le sue illustrazioni e suoi collage mette in luce l’aspetto ludico della moda con creazioni assolutamente contemporanee”.

Sono onorato di poter dare il nostro sostegno ad una causa così importante. Dichiara Giuseppe Cinti, Amministratore Delegato del gruppo Cinti. “Il tema della violenza sulle donne è purtroppo all’ordine del giorno ed è una cosa inaccettabile. Occorre parlarne sempre e sempre di più a gran voce affinchè non accadano più tragedie che tutti ben conosciamo. Questa è un’occasione per poter dire che come azienda siamo dalla parte delle donne.”

Durante la serata sarà presente anche l’associazione Casa delle donne per non subire violenza Onlus. Casa delle donne è un centro antiviolenza attivo sul territorio di Bologna e provincia dal 1990. Il Centro rappresenta un luogo concreto dove le donne possono confrontarsi con il problema della violenza, trovando uno spazio di ascolto e di sostegno concreto. A tutte le donne viene garantita la riservatezza. Tutti i servizi offerti sono gratuiti. “Voglio ringraziare il gruppo Cinti e Proud Project a nome di tutta la Casa delle donne per aver voluto coinvolgere la nostra associazione in questa bellissima iniziativa, preziosa perché oltre a prendere una necessaria posizione contro la violenza di genere, ospitando la nostra associazione ricorderà a tutte le donne che dalla violenza si può uscire, che ci si può riappropriare della propria vita, libertà ed incolumità”
Susanna Bianconi Presidente Casa delle donne. http://festivalviolenzaillustrata.blogspot.it/.

Anche l’intero staff di Cinti e le lettrici di Proud Project hanno voluto mettersi in prima linea e prestare il loro volto alla causa, realizzando degli scatti con indosso delle calzature rosse. Chiunque voglia aderire alla campagna può inviare una foto con le proprie scarpe rosse a info@proudproject.com. Tutte le immagini sarannno pubblicate sul sito di Proud Project a partire dal 25 Novembre.

Parte del ricavato delle vendite della giornata sarà devoluto a Casa delle donne.

 

BIO

Silvia Pasquetto (Verona 1977)

Dopo aver lavorato per dieci anni nella ricerca scientifica, nel 2009 decide di cambiare vita per fare della sua passione più grande, la fotografia, il suo lavoro. Dopo un master, inizia a lavorare come fotografa freelance occupandosi principalmente di moda e pubblicità. Dal 2011 insegna con gioia e grande trasporto fotografia. Nel 2013 vive per 5 mesi a Berlino, lavorando fianco a fianco con un affermato fotografo di moda. Spirito libero, persona open minded, fortemente curiosa e cittadina del mondo, sogna un futuro come fotografa che lavora su scala internazionale.

Valeria Farinella (Messina 1988)

Diplomata allo IED di Milano in Fotografia, lavora da due anni come fotografa a Milano e da un anno segue un progetto di arte multimediale online chiamato Vacuum Mag.

Noemi Trazzi (Verona 1996)

Studentessa di multimedia, dà vita attraverso le illustrazioni e i collage ai suoi mondi personali: mondi onirici e fantastici.

Cinti

www.cinti.it

Proud project

www.proudproject.com