Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someonePin on PinterestShare on Google+Share on Tumblr

Oggi facciamo quattro chiacchiere con Cheryl Bonsi, fotografa emergente con un grande sogno!

Da dove nasce la passione per la fotografia?
CB: Eʼ nata quasi per gioco insieme alla passione per la musica. Andavo ai concerti e mi piaceva ritrarre gli artisti sopra i palchi. Con il passare del tempo è diventata la mia più grande passione, uno strumento per raccontare le mie emozioni, emozioni che spero di riuscire a trasmettere anche agli altri.

Quando hai iniziato?
CB: Circa nel 2009. Allora acquistai la mia prima reflex analogica. Ero affascinata dalla pellicola e dalla camera oscura. Dopo poco ebbi la fortuna di entrare in uno studio fotografico come assistente.

Cosa preferisci fotografare?
CB: Le persone sicuramente. Il ritratto è la cosa che preferisco. Ma mi piacciono molto anche la fotografia di scena e il reportage.

Cʼè una location in cui preferisci lavorare?
CB: Mi piace lavorare prevalentemente in esterni.

Quali sono i tuoi strumenti di lavoro?
CB: Principalmente la mia Nikon D700 e il flash esterno. Poi chiaramente la scelta delle attrezzature (luci, obiettivi, ecc.) dipende dal tipo di foto che devo realizzare e dalla location.

Qual è la foto a cui sei più legata?
CB: Questa é una di quelle che amo di più
Valentina

Hai un fotografo di riferimento?
CB: Ci sono molti fotografi che amo. I miei preferiti sono Mario Giacomelli, Sarah Moon, Francesca Woodman, Henri Cartier Bresson, e Anka Zhuravleva. In generale amo i fotografi che riescono a cogliere la poetica delle cose che fotografano. Quelli che riescono a trasformare la realtà che li circonda in una dimensione più vicina al sogno.

Cʼè un giornale o altro per cui vorresti lavorare?
CB: Ci sono diverse riviste con cui mi piacerebbe poter collaborare, come GQ style o Rolling Stone, solo per citarne alcune.

Se dovessi realizzare un servizio fotografico per pubblicizzare StayCool come ci rappresenteresti?
CB: Probabilmente cercherei di raccontare la rivista attraverso le persone che ci lavorano, dando però al servizio fotografico un taglio non tanto di tipo reportagistico, ma realizzando dei ritratti con uno stile sicuramente eccentrico.

3 cose che vorresti assolutamente fare nei prossimi 10 anni
CB: Crescere nella mia professione di fotografa, viaggiare, e realizzare un sogno…fare un ritratto a un grande artista come Robert Smith dei The Cure.

Patricia DSC_0847 DSC_7352 DSC_9574 DSC_7802DSC_7686

Se vi piacciono i suoi lavori e per vederne altri, potete visitare il sito http://www.cherylbonsi.com/

Altri post assolutamente da leggere: